r Scarica il libro Bibbia Traduzione Letterale: Rut - Fabrizio Bartolomucci Gratis(PDF, ePub)

Bibbia Traduzione Letterale: Rut


Fabrizio Bartolomucci [3 years ago]

Bibbia Traduzione Letterale: Rut Book CoverScarica e divertiti Bibbia Traduzione Letterale: Rut - Fabrizio Bartolomucci eBooks (PDF, ePub, Mobi) GRATIS, Caso quasi unico nella letteratura mondiale, la Bibbia non è mai riuscita a separare la fase della traduzione da quella dell’interpretazione. Probabilmente per l’ambiguità e per la mutabilità del contenuto, da sempre i traduttori hanno provveduto a inserire la loro interpretazione del testo spacciandola per autentica, non disturbandosi di riportare le proprie scelte interpretative, ma piuttosto aggiungendo note che allontanano ancora di più il significato dal testo originale: è caratteristica in ambito cristiano l’iniezione di contenuti del nuovo testamento o addirittura di speculazioni teologiche successive come lo spirito santo o le profezie. In questa opera, seguendo l'ispirazione di Mauro Biglino, provvediamo invece a tradurre la Bibbia letteralmente. La regola generale per i termini non standard è che, ove una parola ebraica è presente in una singola istanza, oppure in parti diverse con significati diversi, o ancora nel caso che una qualsiasi traduzione potrebbe introdurre nel lettore un bias indesiderato, la decisione è quella di lasciare la parola in un originale fonetico in forma analoga alla versione di BibleHub, per uniformità. Questo è il caso ad esempio di: ‘ĕ·lō·hîm, Yah·weh, Šad·day, ‘El·yō·wn, Rū·aḥ, Kā·ḇō·wḏ, Mal·’aḵ.
Le persone di nomi, aggettivi e verbi seguono scrupolosamente l’originale ebraico, anche riguardo termini controversi come ‘ĕ·lō·hîm, Šad·day, ’Êl, senza risolvere arbitrariamente le contraddizioni. Il genere degli articoli e aggettivi resi in ebraico viene associato al genere del termine ebraico, e non a quello di una delle traduzioni in italiano; questo può naturalmente portare a ulteriori discrepanze del testo rispetto le traduzioni clericali. Nel caso particolare di ‘ĕ·lō·hîm, quando preceduto da articolo determinativo, si è deciso di renderlo sempre come ‘gli ‘ĕ·lō·hîm’, anche quando il termine regge un verbo al singolare. La soluzione appare quasi altrettanto insoddisfacente quanto coniugare l’articolo col verbo, per usare l’aggettivo singolare solo con il verbo al singolare, es. ‘l’‘ĕ·lō·hîm’, e in tutti gli alti casi al plurale, es. gli ‘ĕ·lō·hîm’, ma riteniamo la forma uniforme decisa essere preferibile dal punto di vista della leggibilità e dell’obiettività.

Il breve terzo libro dei Profeti, Rut, si occupa della storia della Moabita Rut, quasi un segno di riscatto per i Moabiti, e per il loro Kə·mō·wōš, ’ĕ·lō·he dell’amore, e la proposizione di un modo diverso per svolgere le faccende piuttosto che mediante la guerra e gli omicidi: si legga, la manipolazione femminile. Non a caso qui Yah·weh, ’ĕ·lō·he della guerra, non partecipa, se non come base per benedizioni e giuramenti sulla sua alleanza.
Non inaspettato a Rut 1: 10 che le Moabite temano di tornare da sole nel mezzo del popolo di Yiś·rā·'êl, visto che questo non ha cambiato idea sul proposito di sterminarli tutti. Peraltro nemmeno sono bə·ṯū·lō·wṯ, per almeno poter finite stuprate, invece che massacrate!
Chiarissimo a Rut 1: 15 come correntemente si ritenesse l'adesione a un altro ’ĕ·lō·he equivalente ad aderire all'’ĕ·lō·he d'Yiś·rā·'êl. Non che il secondo fosse vivo in cane e ossa, mentre gli altri fossero solo sassi e ferro mano d'uomo, come si diceva nei libri precedenti!
A Rut 1: 21 appare evidente come Yah·weh e Šad·day siano considerati due ‘ĕ·lō·hîm diversi in qualche modo dichiaratamente in combutta tra di loro per affliggere Noemi.
Nulla si dice prima di questo rapporto di riscatto, di cui si parla a Rut 2: 20, che avrebbe Noemi nei confronti di Booz, né se ne capisce esattamente la natura, se non in termini di schiavitù, come dettagliato nel Pentateuco.
La chiosa sul ragionamento espresso a Rut 3: 18 può essere il famoso adagio su cosa tiri più di una coppa di buoi…!
Interessante la chiosa a Rut 4: 7 : quasi una nota del redattore, decisamente rarissima nel testo Biblico che generalmente si disinteressa del lettore per limitarsi a riportare i fatti.
Si capisce solo alla fine a Rut 4: 17 quale sia il proposito di questo breve libro: dare antenati suggestivi a Davide.

Stai cercando Ebook Bibbia Traduzione Letterale: Rut? Sarai felice di saperlo adesso. Un Bibbia Traduzione Letterale: Rut PDF è disponibile sul nostro biblioteca online. Con le nostre risorse online, puoi trovare Bibbia Traduzione Letterale: Rut o qualsiasi tipo di ebook, per qualsiasi tipo di prodotto. Leggi online Bibbia Traduzione Letterale: Rut eBook Qui.

Abbiamo semplificato la ricerca di e-book in PDF senza scavare. E avendo accesso ai nostri e-book online o memorizzandoli sul tuo computer, hai risposte convenienti con l'e-book Bibbia Traduzione Letterale: Rut. Per iniziare a trovare Bibbia Traduzione Letterale: Rut, hai ragione a trovare il nostro sito Web che ha una raccolta completa di ebook elencati. La nostra biblioteca è la più grande di queste che hanno letteralmente centinaia di migliaia di prodotti diversi rappresentati. Vedrai anche che ci sono siti specifici adatti a diversi tipi o categorie di prodotti, marchi o nicchie correlati Bibbia Traduzione Letterale: Rut eBook PDF. Quindi, a seconda di cosa stai esattamente cercando, sarai in grado di scegliere gli e-book in base alle tue esigenze.

BIBBIA TRADUZIONE LETTERALE: RUT

2.5/5 by 7 users